POSTI BARCA PAGAMENTO ANNUALITA' DEL SERVIZIO ENTRO IL 31/01/2018

Il pagamento della concessione per l’anno 2018, dovrà essere effettuato entro e non oltre il 31/01/2018, mediante il  MAV allegato alla lettera raccomandata che gli assegnatari riceveranno per posta.

Si rammenta che in caso di mancato rispetto del termine sopra indicato troverà applicazione quanto previsto dall’art. 53 della Legge Regionale 4 aprile 2012, n. 6, secondo cui:

  • «...per le concessioni pluriennali, il ritardato pagamento di una annualità, in caso di denuncia da parte del soggetto occupante, comporta il pagamento del canone, incrementato di una penale pari all’ 1 per cento del canone dovuto, qualora il pagamento sia effettuato entra trenta giorni dalla scadenza dei termini suddetti. Oltre i trenta giorni dalla scadenza, la penale è pari al 2 percento per ogni mese di ulteriore ritardo, fino ad un massimo del 100 per cento. In ogni caso è facoltà dell’ente preposto alla gestione del demanio attivare la procedura di revoca della concessione demaniale» (art. 53 – comma 3);
  • «…in caso di accertamento dell’infrazione da parte degli organi competenti le penali … sono raddoppiate» (art. 53 – comma 4);

«Trascorsi inutilmente i termini concessi per il versamento delle somme richieste…, l’Ente preposto alla gestione del demanio ha la facoltà di procedere alla riscossione coattiva degli importi tramite ruolo o nelle diverse forme ritenute più opportune nel caso concreto» (art. 53 – comma 5).

Il contrassegno valido per l’anno 2018, ai sensi dell’art. 19 del “Regolamento strutture portuali comune di Como”[1] dovrà essere esposto obbligatoriamente sul lato di attracco dell’imbarcazione in modo che sia ben visibile, dovrà essere ritirato - previa consegna dell’attestazione di avvenuto pagamento ed esibizione della polizza assicurativa in corso di validità. Il contrassegno 2018 è già disponibile presso i nostri uffici, la mancata esposizione dello stesso potrà dar luogo all’irrogazione della sanzione amministrativa prevista dall’art. 57 – comma 3 – L.R. nr. 6/2012, ovvero alla richiesta del pagamento di una sanzione pecuniaria variabile da un minimo di Euro 60,00 ad un massimo di Euro 600,00.

Si rammenta, inoltre, che dovranno essere rigorosamente rispettate le prescrizioni richiamate nell’atto di assegnazione del posto di ormeggio e accettate incondizionatamente in sede di presentazione della domanda, nonché più in generale il Regolamento strutture portuali comune di Como” pena l’applicazione delle sanzioni previste, a cominciare da quanto stabilito dall’art. 53 – comma 6 – L.R. nr. 6/2012 che, a carico dei concessionari inottemperanti, prevede «…una sanzione amministrativa da un minimo di euro 120,00 ad un massimo di euro 1.200,00
 

[1] Approvato con delibera del Consiglio Comunale nr. 17 del 25.03.2002 e modificato con la delibera del Consiglio Comunale nr. 41 del 30.06.2014.